La Masseria Monte Pizzi e i monti del Molise

montepizzi11

TOGLI FOLLOW – AGGIUNGI LINK POST MOLISE Non so se a voi è mai capitato di fissarvi su una destinazione, un negozio, un oggetto o anche una struttura ricettiva solo per averla vista comparire più e più volte nelle ricerche di Google, di averne seguito con curiosità  il link e una volta approdati al sito web di esservi innamorati follemente delle foto che raccontano di atmosfere serene, di panorami idilliaci, di cura e attenzione. A me è successo con la Masseria Monte Pizzi di Carovilli, nell’alto Molise: non un bed&breakfast, non un agriturismo, non una locanda ma una dimora rurale. Ecco, già nella definizione che mette insieme il concetto di casa accogliente e curata (la dimora) e la propensione alla vita agreste si capisce che si tratta di qualcosa di diverso e speciale da una qualsiasi altra struttura turistica.

montepizzi2

Un amore a distanza, il mio: ogni volta che provavo a prenotare una camera, la Masseria Monte Pizzi risultava  al completo. Prova una volta, prova due, prova tre, solo a fine agosto abbiamo trovato finalmente disponibilità e  siamo riusciti a organizzare un breve, intenso, ricco week end alla scoperta dell’Alto Molise, lungo strade che costeggiano tratturi, boschi e montagne.

montepizzi collage

La Masseria Monte Pizzi si trova in una situazione strategica per dedicarsi ad attività naturalistiche e culturali: nei dintorni reperti archeologici, riserve naturali, piccoli musei del territorio, aziende artigiane, itinerari in mountain bike o a cavallo ed è facilmente raggiungibile da Roma: usciti a San Vittore si prosegue per Isernia e quindi per Carovilli. Dal piccolo ecentro abitato sono un paio di chilometri e l’ultimo tratto di strada sale sulle balze della montagna dove, a mezza costa ed in posizione panoramica, si trovano gli edifici giallo sole della Masseria.

Nonostante sia una struttura di ospitalità rurale, ogni dettaglio è curato meticolosamente: sia all’esterno, dove un bel giardino fiorito con girasoli, cespugli di lavanda e fiorellini stagionali accoglie tavoli e poltrone a sdraio oltre ad altalene e giochi per i più piccoli, sia all’interno, dove l’uso attento di tessuti pregiati e dettagli shabby fanno sentire gli ospiti a casa. Ovunque, il profumo intenso e piacevole della lavanda, utilizzata per creare mazzolini odorosi posti nelle camere oppure per decorare i tavoli della locanda.

montepizzi1

Le camere in totale sono 4, curate e ben arredate: noi eravamo nella stanza “Gufo” – le stanze prendono il nome da animaletti in terracotta appesi sugli stipiti delle porte – con il letto in ferro battuto appoggiato ad una parete di pietra a vista, predominanti i toni del prugna ripetuti nelle tende e nel copriletto ed un bel bagno con doccia. Inutile dire che tutto è pulitissimo, nuovo e ordinato, non manca il wi-fi gratuito e una piccola televisione (vi assicuro che non avrete voglia di guardarla: basta uscire fuori sulla veranda per osservare uno spettacolo naturale dove le stelle e la luna sono le prime attrici).

montepizzi5

Il panorama che circonda la Masseria è fantastico: vallate che si susseguono, montagne coperte di boschi e dolci colline dove pascolano le mucche che producono il latte utilizzato nei saporiti formaggi molisani ma quello che più mi è piaciuto – e che conferma il primo impatto, quello che mi ha portato ad inseguire una prenotazione per settimane – è la capacità e l’impegno della famiglia che la gestisce. Chi lavora in cucina (la mamma) chi segue l’accoglienza e la comunicazione (Nadia, la figlia), chi ha cura che tutto funzioni alla perfezione (il babbo).

montepizzi7

Alla Masseria Montepizzi si può dormire, ma anche solo cenare o pranzare: la cucina che viene proposta è tipica molisana, quindi senza troppi fronzoli ma con sapori e ingredienti eccellenti, per di più non mancano pregiati prodotti della terra come funghi porcini  e tartufi raccolti nei boschi delle vicine montagne. Un impegno ed una sfida è la ricerca continua di produzioni locali, come appunto i formaggi ed i latticini, gli insaccati, la carne. Non dovrei nemmeno sottolinearlo, ma la verdura arriva dritta dritta dall’orto della Masseria ed il sapore è eccellente!

montepizzi12

Chiacchierando davanti ad un bicchiere di liquore alle foglie di visciolo (sì, avete letto bene, una vera squisitezza che viene preparata alla Masseria), Nadia mi ha raccontato i suoi progetti, la sua scelta di restare sul territorio e di impegnarsi per Carovilli, il suo orgoglio di molisana che non ha la minima intenzione di lasciare la sua terra, delle potenzialità che si possono sviluppare, della passione per la comunicazione, per la fotografia, per l’orto. Una giovane donna entusiasta e coraggiosa, una gioventù sana, forte, colta ed impegnata, che ama la sua Terra, che vuole vivere in Molise e che non accetta che il turismo scivoli sul Molise come se non esistesse.

Ho avuto ragione a perseverare nell’attesa di trovare una camera libera: la Masseria Monte Pizzi è molto più di una dimora rurale, di un indirizzo dove fermarsi per una o più notti, molto più di una base di partenza per escursioni, assai più di una bella locanda dove assaggiare piatti saporiti: è un’officina creativa ed un esempio di buona ospitalità.

Informazioni utili:

La Masseria Monte Pizzi si trova in Via Vaglie 40, Carovilli (Isernia). Per contattare la struttura potete chiamare il numero 333.3519849 oppure 338.5684991. Noi abbiamo speso per la stanza (con colazione inclusa  per due) 60 euro, mentre in bassa stagione il costo scende a 55€. Per cenare, invece, abbiamo speso 65 euro: due antipasti, due primi, tre secondi (*), due contorni.

(*) sì, tre secondi, non mi sono sbagliata: Francesco ha preso “agnello e bistecca”!

montepizzi4

Claudia Boccini

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *