Una vacanza invernale in Valtellina

Non è necessario essere provetti sciatori per apprezzare una vacanza invernale in Valtellina: in questa Valle lombarda, che confina con il Trentino Alto Adige e la Svizzera, l’offerta turistica prevede che perfino nelle località prettamente alpine e famose per lo sport, siano proposte un gran numero di attività, iniziative ed eventi adatti a chi sulla neve va soprattutto per guardare il paesaggio, riposarsi  o passeggiare. La Valtellina è una delle zone d’Italia che ha lavorato molto bene sulla diversificazione dell’offerta turistica invernale ed oltre a poter contare su paesaggi incontaminati, comprensori sciistici di tutto rispetto che spesso hanno ospitato campionati del Mondo di discesa (solo per citare i più noti: Livigno, Santa Caterina Valfurva, Aprica, Bormio, Chiesa Valmalenco) e quindi con piste con innevamento garantito, propone ai suoi ospiti soggiorni in cittadine piacevoli dove incontrare l’arte, la cultura, la calorosa ospitalità e l’ottima gastronomia valtellinese. Ecco, una vacanza invernale in Valtellina è decisamente per tutti!

Per le famiglie che amano la neve una vacanza invernale in Valtellina significa infinite possibilità, un comprensorio con tante piste da sci, snowpark dove scatenarsi con le tavole, anelli di sci di fondo sempre ben battuti. Tirano è una piacevole città ‘di frontiera‘, Livigno oltre ad impianti e piste favolose, con partenza da vette alte 3.000 metri, ha il plus di essere in una zona extradoganale (e di avere un vasto assortimento di esercizi commerciali dove fare acquisti senza pagare l’IVA), a Bormio lo sci si sposa con l’offerta termale. E poi le famiglie che scelgono di trascorrere una vacanza invernale in Valtellina hanno sempre attenzioni speciali, ad esempio nel 2018 è attiva l’offerta Family Week Winter dedicata alle famiglie che prenotano un soggiorno: in base alla destinazione scelta ed aderendo all’offerta, è possibile non pagare nulla per un bambino al di sotto dei 12 anni di età (oltre ad alcuni benefit aggiuntivi, tra i quali può esserci lo skipass, la scuola sci, l’ingresso alle terme, il noleggio dell’attrezzatura ugualmente gratuiti). Se ci sono in famiglia altri bambini e ragazzi, questi avranno comunque diritto a sconti e vantaggi. Seguendo il link, trovate tutte le offerte aggiornate, studiate per una vacanza invernale in Valtellina a misura di famiglie, anche last-minute.

ph. ciaspole - Emanuela santelli

photo credit: Emanuela Santelli per Ufficio Stampa Valtellina

Ma non di sola neve e campi da sci vive l’uomo. Gli appassionati di arte in Valtellina hanno a disposizione un vero e proprio sistema museale diffuso, con tanti piccoli musei locali che raccontano la storia di questo territorio da sempre punto di passaggio tra il nord ed il sud dell’Europa, in cui si incontravano conoscenze e tradizioni. Durante una vacanza invernale in Valtellina è così possibile costruire un vero e proprio itinerario culturale, da affiancare alle attività in mezzo alla natura: immancabile il Museo Valtellinese di Storia e Arte di Sondrio, dove sono conservati dipinti seicenteschi e grandi tele del Settecento di Pietro Ligari, uno tra i più importanti pittori valtellinesi mentre il Museo Civico di Bormio (inserito all’interno del Palazzo De Simoni del XVII secolo), offre una collezione storica, artistica ed etnografica in cui opere artistiche si mescolano ad oggetti d’uso quotidiano e ad una raccolta di reperti bellici, antichi sci, carrozze e slitte. A Livigno si può visitare il Museo etnografico MUS! (Museo di Livigno e Tre Palle), dove sono stati ricostruiti ambienti domestici e di lavoro dei valligiani; a Tirano vanno menzionati Palazzo Salis, esempio di abitazione nobile dai ricchi ambienti affrescati e decorati mentre il Museo Etnografico Tiranese ha il compito di documentare la vita contadina e montanara;  a Chiavenna all’interno della Collegiata di san Lorenzo c’è  il piccolo ma interessante Museo del Tesoro con paramenti ed arredi sacri; a Teglio si può visitare il cinquecentesco Palazzo Besta, con il cortile e le sale affrescate.

Una vacanza invernale in Valtellina può diventare anche molto romantica e rigenerante se alle attività sportive, alle visite culturali ed alle immancabili soste per degustare vino e prodotti locali valtellinesi si associa il relax ed il benessere. E di relax a Bormio sono veri esperti, grazie alle Terme dei Bagni Vecchi ed alle Terme dei Bagni Nuovi (entrambi parte dell’offerta QC Terme) che propongono percorsi specifici per singoli e per coppie, con pacchetti che comprendono massaggi e rituali che si avvalgono di oli profumati, vapori, elementi naturali ed erbe che agiscono positivamente sull’organismo e sulla percezione di benessere.

Claudia Boccini

Curiosa di novità e di tendenze sociali e culturali, il mio karma è il viaggio

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *