Casa per ferie Sant’Anna, pernottare con poco a Matera

Quando si tratta di scegliere un hotel in cui pernottare, sono solitamente molto esigente e chi mi segue sa che gli alberghi che scelgo, anche a costo di pagare qualcosa di più, hanno sempre un ‘qualcosa’ che li rende particolari, che sia l’arredamento, il luogo speciale in cui si trovano, la storia che li ha visti protagonisti oppure una SPA particolarmente bella o, più banalmente ma non troppo, che offrono una colazione indimenticabile. Mi piacciono le atmosfere raffinate e pure un po’ lussuose e non è raro che al posto di camere standard scelga superior o addirittura suite (senza esagerare, perché comunque costano!). Stessa cosa per gli agriturismi ed i B&B, strutture che scelgo volentieri purché siano curati e offrano una esperienza di soggiorno di alto livello. Potete quindi capire, da queste premesse, che io non ho mai utilizzato per pernottare case vacanza o strutture gestite da religiosi. O, meglio, l’ho fatto ma secoli addietro quando con gli scout andavano in accantonamento in qualche convento o colonia, ma da allora proprio mai più. Non avevo quindi idea di come potesse essere una Casa di Accoglienza o una Casa per Ferie ne’ quali servizi mettesse a disposizione dei suoi ospiti finché non sono andata a Matera per l’evento di Unesco Festival Experience: la città dei Sassi dispone di alcuni alberghi e un numero quasi infinito di B&B, ma per il periodo in cui ci sono stata io erano o al completo o con prezzi poco abbordabili e quindi mi sono dovuta rivolgere con un bel po’ di curiosità alla Casa per ferie Sant’Anna, un tempo ex convento di suore, successivamente  utilizzato prima come istituto scolastico e poi, una volta passato in proprietà alla Curia locale, trasformato in una struttura alberghiera aperta ai pellegrini ma soprattutto ai tanti turisti che visitano Matera e non vogliono spendere troppo.

L’ospitalità gentile e accogliente della Casa per ferie Sant’Anna mi ha fatto rivedere alcune diffidenze che avevo nei confronti delle strutture di accoglienza religiosa e mi ha aperto un mondo: equiparabile ad una buona pensione a due stelle ma forse anche tre, per 41 euro (inclusa la tassa di soggiorno di 2€) ho avuto la possibilità di pernottare in una grande camera singola, arredata semplicemente ma con mobili nuovi – armadio, letto, comodino, scrivania, sedia – e dotata di televisore a schermo piatto, condizionatore e wi-fi (non c’è invece il telefono), oltre ad un bagno molto grande con set di cortesia (shampo-doccia, sapone, vanity kit, cuffia), phon e avvolgenti spugne bianche. Inutile dire che la pulizia generale era perfetta e non mancano quadri di genere sacro.

Io ho prenotato tramite Booking (potete fare le simulazioni utilizzando il riquadro che trovate qui nel blog, a destra) con pagamento in struttura ed avevo la possibilità di disdire fino al giorno prima. Se invece si prenota direttamente con la struttura, in determinati periodi dell’anno si possono ottenere piccoli sconti.

Photo credit Casa per Ferie Sant'Anna- Matera

Photo credit Casa per Ferie Sant’Anna di Matera

La struttura architettonica è piacevolmente razionalista mentre tra i punti a favore della Casa per ferie Sant’Anna di Matera, oltre al costo decisamente inferiore a quello che avrei potuto pagare in una qualsiasi pensioncina della città, vi sono la reale vicinanza al centro storico della città (non più di 200 metri), la stazione dei bus non eccessivamente distante (circa 15 minuti a piedi), la posizione sopraelevata nei pressi del Castello e la possibilità di entrare ed uscire a qualsiasi ora: lo ammetto, avevo il terrore che in una casa per ferie di proprietà di religiosi venisse imposto una sorta di coprifuoco con il rientro obbligato entro un determinato orario ma all’arrivo mi hanno munita di chiavi e combinazione numerica per aprire il portone di ingresso a qualsiasi momento!

Tra i punti a sfavore della Casa per ferie Sant’Anna di Matera le finestre delle camere: sebbene gli infissi siamo nuovi e dotati di zanzariere, sono in una posizione molto alta che non permette di guardare al di fuori (probabilmente sono state progettate così per preservare la privacy delle suore che un tempo vi abitavano). La struttura dispone di camere doppie, triple e di numerose stanze singole, una specificità delle strutture di accoglienza religiosa che, appunto, spesso nascono dalla trasformazione di conventi e seminari.

iPiccy-Design

Photo credit Casa per ferie Sant’Anna di Matera

Presso la Casa per Ferie Sant’Anna di Matera nel costo della camera è inclusa la colazione – io non ho avuto modo di provarla perché inizia alle 8.15, davvero troppo tardi per chi ha impegni di prima mattina – ma mi hanno detto che è una buona colazione all’italiana, con bevande calde, succhi di frutta, yogurt, frutta, cereali, biscotti, marmellate, miele, fette biscottate e lieviti appena sfornati. Per chi ha la macchina, è disponibile il parcheggio gratuito e al piano terra oltre alla sala ristorante/colazione vi sono sale per convegni, distributori di bevande e snack (non c’è bar e la reception chiude alle 21.00) e una piccola cappella.

Indicazioni utili:

Casa per ferie Sant’Anna – Via Lanera, 14, Matera – tel. 0835.333462

Claudia Boccini

Curiosa di novità e di tendenze sociali e culturali, il mio karma è il viaggio

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *