In vacanza in Umbria: cultura e relax in agriturismo… con lo sconto!

Alcune zone d’Italia hanno un fascino talmente particolare che ti entrano nel cuore per non uscirne più. Puoi starne lontano per mesi, perfino per anni talvolta, ma alla fine il loro richiamo risuona impetuoso e tu devi, assolutamente, tornare a visitarle ed immergerti nella loro atmosfera unica.
Narni, la Rocca
Una di queste è l’Umbria: qui il misticismo religioso (San Francesco e Santa Chiara sono nati qui, tanto per fare solo due nomi) si unisce a storie di cavalieri e di rocche medievali, al rispetto per la natura, a tradizioni antiche tramandate di padre in figlio e crea una proposta turistica unica ed irripetibile.
Assisi, la Basilica superiore
Una vacanza in Umbria è un viaggio dentro se stessi!
Visitare Assisi, Spello, Bevagna, Todi, Montefalco, il Trasimeno, Norcia… camminare per le loro stradine, entrare nelle chiese e nei conventi per “catturarne“ i particolari.
Assisi, vicolo
Oppure entrare in uno dei tanti ristoranti che propongono ai clienti piatti gustosi della tradizione (e qui la cucina umbra declina con sapienza la sua grammatica fatta di olio genuino, funghi, tartufi e pasta “hand made”).
Non c’è una stagione migliore di altre per fare un viaggio in Umbria e trascorrervi qualche giorno: dall’autunno all’estate, ogni stagione riserva regali e scoperte. In estate è imperdibile un giro sul Lago Trasimeno e le sue isole, in autunno la vendemmia e la raccolta delle olive animano i paesi, che si colorano di feste e rievocazioni medievali. E se in inverno la neve ammanta con il suo velo bianco le cime dell’Appennino ed il silenzio si stende tra i campi e gli eremi in attesa del risveglio del Natale, in primavera è imperdibile la fioritura di Castelluccio di Norcia…
Spello, stradine medievali
Chi mi segue sul blog sa che spesso, con Francesco, abbiamo scelto di trascorrere qualche breve week end tra le verdi campagne umbre, magari utilizzando come base un agriturismo: ci piacciono molto queste strutture turistiche che coniugano l’attenzione per gli ospiti, assai di frequente coccolati e viziati, a produzioni agricole di tutto rispetto. Ed anche per questo autunno (la scusa è l’onomastico di Francesco…) abbiamo previsto una piccola sosta nella terra umbra… l’occasione ce l’ha offerta Groupalia, il portale di sconti che ha una sezione dedicata ai viaggi.
Spello, scale e vicoli
Grazie ad un’offerta molto vantaggiosa (lo sconto rispetto alle tariffe normalmente praticate dall’agriturismo è notevole…) abbiamo potuto acquistare, ad un costo sostenibile anche in tempi di crisi, un soggiorno di due notti (colazione e bottiglia di prosecco inclusi!) in un bellissimo agriturismo nei pressi di Trevi dell’Umbria, “La Pintura” (vi lascio il link, date un’occhiata alle foto: non è bellissimo?), situato in una posizione strategica per andare nuovamente alla scoperta dell’Umbria. Sarà un fine settimana di vacanza, di relax, di cultura. Ed anche di buon mangiare, perché pare che Maria Santa, che assieme ad Ardelio è la proprietaria della Pintura, sia una cuoca sopraffina ed utilizzi solo prodotti a km. zero!
Claudia Boccini

Curiosa di novità e di tendenze sociali e culturali, il mio karma è il viaggio

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *