#invasionidigitali: si invade Buonconvento!

Ci siamo… le #invasionidigitali stanno per diventare realtà! Come già vi anticipavo nel post precedente, nella settimana dal 20 al 28 aprile 2013 in tutta Italia saranno coinvolti luoghi d’arte o siti culturali per promuovere il nostro prezioso patrimonio attraverso l’utilizzo dei social media e della comunicazione digitale. Strutturato come rete di eventi diffusi, #invasionidigitali è un progetto innovativo, un modo diverso di fare cultura, che può trasformarsi in un momento di riflessione e soprattutto di promozione.E secondo voi cosa potevo proporre come meta di invasione se non il mio amato Buonconvento (uno dei “borghi più belli d’Italia”!) ed i suoi due Musei?

Sabato 27 aprile dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00, grazie a Fondazione Musei Senesi, a Lagodarte ed al Comune d Buonconvento vi accompagnerò ad invadere digitalmente il Museo della mezzadria senese ed il Museo di arte sacra della Valdarbia.
Sabato mattina ci incontreremo alle 10.30 davanti al Teatro dei Risorti (fuori Porta Senese, quella che si vede nella foto) per fare una piacevole passeggiata e per scoprire insieme i chiassi (gli antichi vicoli che costeggiano le mura), i cortili nascosti e gli angoli segreti di Buonconvento. Il nucleo antico è tuttora quasi completamente racchiuso da mura medievali perfettamente conservate e lungo la via principale, via Soccini, avremo modo di ammirare la Porta Senese, la Chiesa di San Pietro e Paolo, lo stupendo palazzo del Podestà con le lapidi medievali, il Municipio per poi entrare nel Museo della Mezzadria Senese, un Museo etnografico unico nel suo genere allestito nei grandi locali di quella che era la vecchia Tinaia del Taja.
 
Qui, attraverso immagini e ricostruzioni ed utilizzando postazioni multimediali vedremo come viveva e soprattutto cosa significava essere un “mezzadro”. Entreremo nella sua abitazione, ascolteremo i racconti dalla “voce” dei diretti interessati e potremo scoprire come si svolgeva una giornata di lavoro.
Fruibile da visitatori di ogni età (i bambini sono i benvenuti!), il Museo raccoglie una collezione unica di documenti, oggetti e materiali che raccontano le origini e l’evoluzione di un fenomeno sociale ed economico caratteristico della Toscana.
 
Per rendere più coinvolgente la nostra #invasionedigitale, la cooperativa Lagodarte, che gestisce la comunicazione dei Musei di Buonconvento, ci inviterà a collaborare ad un’indagine speciale, alla ricerca di dettagli e particolari segreti… ovviamente da condividere sui social media!
Nel pomeriggio, a partire dalle 15.30, dopo aver ripercorso l’itinerario della mattina lungo le strade di Buonconvento, scopriremo insieme il Museo d’arte sacra della Val d’Arbia, la cui sede è presso Palazzo Ricci Soccini (notevoli gli interni decorati in stile Liberty: il Museo è talmente bello che è a sua volta un’opera d’arte) per ammirare la collezione di arte sacra con tele e tavole, tra gli altri, di Duccio di Buoninsegna, Pietro Lorenzetti, Sano di Pietro, Matteo di Giovanni.
La cooperativa Lagodarte vorrà nuovamente il nostro aiuto: anche qui ci saranno tracce nascoste da scoprire (l’appuntamento è sempre davanti al Teatro dei Risorti: tuttavia, se già avete partecipato alla passeggiata della mattina, possiamo incontrarci direttamente alle 17.00 davanti al Museo).
Alla fine di entrambe le #invasionidigitali, verrà girato un “mini video amatoriale” con chi vorrà raccontare la propria idea di museo. Tutti i contributi raccolti confluiranno poi nella realizzazione di un video che racconterà l’esperienza di #invasionidigitali.
Per partecipare dovete:
  • iscrivervi all’#invasionedigitale che preferite (anche a tutte e due, se volete!) tramite Eventbrite (in fondo trovate i link. Se non riuscite a iscrivervi, inviatemi una mail a bussoladiario@gmail.com); 
  • portare con voi smartphone, macchina fotografica digitale, videocamera o tablet…(ma anche niente, ci fa comunque piacere se venite ad “invadere” con noi!); 
  • pagare il biglietto di ingresso ai Musei (tariffa speciale ridotta: 3 euro a testa per ciascun Museo); 
  • fare foto, scrivere commenti e condividerli su Facebook, Twitter, Istagram o Pinterest. E se siete blogger un post sarà molto gradito! 
Prenotazioni:
Una volta prenotato, se doveste avere impedimenti, vi prego di comunicarlo tempestivamente alla mail indicata nei contatti del ticket o a quella indicata sopra.
Come arrivare
Buonconvento (SI) si raggiunge in macchina percorrendo la Via Cassia (è al Km. 200) oppure utilizzando il treno regionale della linea Orbetello-Firenze, le cui fermate principali sono a Grosseto, Montepescali, Siena, Empoli.
Claudia Boccini

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *