Fuga d’inverno a Copenaghen

Una fuga d’inverno a Copenaghen può sembrare ai più un viaggio poco appetibile: la capitale danese in dicembre è spesso fredda, nuvolosa e le giornate sono corte, i parchi sono spogli e non è così improbabile trovare la neve. Per noi, invece, l’autuno inoltrato e l’inverno sono un ottimo periodo per visitare la capitale danese, in modo da poterla vederla in una luce diversa. Non a caso parlo di luce: in dicembre la città indossa uno dei suoi abiti più belli e si trasforma nel regno del Natale: ovunque i decori luminosi rischiarano la notte, lungo il canale di Nyhaven  l’atmosfera è fiabesca (e a Copenaghen di favole se ne intendono davvero, qui è vissuto lo scrittore Hans Christian Andersen!), i mercatini dell’Avvento espongono prodotti tipici da riportare a casa per farne dono agli amici e il grande parco Tivoli, che si trova in centro praticamente accanto alla stazione centrale, diviene il luogo incantato dove gli adulti ritrovano la loro parte più gioiosa.
Tivoligarden, Halloween, København

Archivio Visit Denmark Media Center ph. Kim Wyion

Se poi il freddo diventa poco amichevole, vengono in soccorso i Musei (tra i tanti la NY Glyptotekt, il Thorvaldsens Museum e il Københavns Museum) o una sosta in uno dei tanti locali dove bere un glogg (una sorta di vin brulè), un caffè o una birra, assaggiando un dolcetto o uno smørrebrød (tipico panino “aperto”) ed assaporando l’atmosfera hygge, termine intraducibile in italiano ma che più o meno vuol dire accogliente, familiare, intimo.
Varmt-kaffe-en-efter-C3-A5rsdag-i-K-C3-B8benhavn

Archivio Visit Denmark Media Center ph. Kim Wyion

Una fuga d’inverno a Copenaghen permette anche di dedicarsi ad una delle attività che mi sono più congeniali, lo shopping di qualità. Copenhagen è infatti una città dove lo stile scandinavo raggiunge altissimi livelli (solo per fare qualche nome, sono danesi Hans J. Wegner, Arne Jacobsen, Nanna Ditzel, Verner Panton, Poul Henningsen): ristoranti, hotel, sale da tè, piccoli negozi specializzati, grandi magazzini, musei dedicati – da visitare assolutamente è il Design Museum Danmark e immancabile un giro tra le sale dell’Illum Bolighus, mega store dove trovare i brand più famosi – ed ovunque c’è l’impronta della raffinata semplicità che ha oramai conquistato anche i popoli mediterranei.

Shopping i København, Illum Bolighus (1)

Archivio Visit Denmark Media Center ph. Kim Wyion

In attesa di chiudere la valigia (mi devo assolutamente ricordare che con Easyjet, a differenza di Ryanair, ad oggi è ancora tassativo imbarcare un solo bagaglio a mano – misure massime non superiori a 56 x 45 x 25 cm, maniglie e ruote comprese, quindi niente borsette o zainetti aggiuntivi!) ripasso un po’ di informazioni utili per la nostra fuga d’inverno a Copenaghen:
  • arrivare a Copenaghen dall’Italia è davvero facile: ci sono collegamenti diretti Alitalia (da Roma), SAS (da Milano, Bologna, Roma e Venezia), Easyjet (da Milano e da Roma, per l’appunto la nostra scelta very cheap), Norwegian (da Milano, Pisa e Roma), senza dimenticare la lowcostissima Ryanair che però atterra a Billund, molto più vicino ad Aarhus che non alla capitale danese, che si raggiunge in quasi 4 ore;
  • l’aeroporto (Københavns Lufthavne) è praticamente in città (sono solo 9 km ed è ben collegato tramite metropolitana, treno e bus al costo di 36 corone a tratta) oppure con il più costoso taxi (oltre 200 corone);
  • un euro equivale a circa 7,4 corone danesi (quindi 10€ sono 74 corone, 100€  corrispondono a 740 corone) e le carte di credito sono accettate praticamente ovunque;
  • per girare senza problemi con i mezzi pubblici ed entrare nei musei e negli edifici storici, è utile ed economico acquistare una Copenaghen Card; la lingua parlata è il danese ma quasi tutti conoscono anche l’inglese (e vi pare poco?);
  • i negozi e le banche difficilmente aprono prima delle 9.30 di mattina ed i musei quasi mai prima delle 11.00 (da ricordare: così posso non mettere la sveglia troppo presto!);
  • per tutte le altre informazioni utili posso sempre contare sulla pagina web di VisitDenmark, che mi è stata davvero utile per programmare questa fuga d’inverno!
A presto con altre informazioni mirate su Copenaghen e visto il periodo… God Jul!(*)
(*) Buon Natale!
Claudia Boccini

Curiosa di novità e di tendenze sociali e culturali, il mio karma è il viaggio

2 Commenti

  1. Avatar
    fioly dicembre 04, 2013

    ci sono stata da poco è oncordo: è bellissima!
    sarei proprio curiosa di vederla nel periodo natalizio…

    Reply
  2. Avatar
    Paola F dicembre 04, 2013

    Che bello Claudia….leggere il tuo post fa venir voglia di partire!!!

    Reply

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *