Il luogo migliore per vedere il panorama del Lago Worthersee

Il Worthersee è un lago grande, esteso per 16, 5 chilometri – alle due estremità ci sono da un lato Klagenfurt, il capoluogo della regione austriaca della Carinzia e dall’altro la città balneare e turistica di Velden, famosa per ospitare un Casinò e lo Schloss Velden, un rinomato hotel storico. Il Lago è anche piuttosto ampio, di media un chilometro e mezzo ed è solcato da barche a vela, piccoli traghetti, motoscafi, canoe e tutto intorno le sue rive (Seestrand in tedesco) sono apprezzate da chi vuole prendere il sole e fare il bagno nelle chiarissime acque abitate da una nutrita fauna ittica. Insomma il Lago Worthersee è davvero una località di vacanza speciale a breve distanza dal confine italiano, che riesce a mettere d’accordo famiglie con bambini, sportivi, adulti senza prole in cerca di relax. In quest’ultima categoria ci rientriamo anche noi, che per l’appunto abbiamo scelto di trascorrere alcuni giorni delle nostre vacanze estive in un delizioso micro-appartamento multi accessoriato (Appartements Stefanie) nella frazione di Maria Wörth. Abbiamo apprezzato la calma del lago, il clima mediterraneo, la limpidezza delle acque, l’atmosfera piacevolmente elitaria. Uno dei miei desideri era di riuscire a vedere il Lago nella sua interezza: abbiamo provato a percorrere il suo periplo in auto ma è comunque una visione frammentaria: se dal lato sud del lago la strada costeggia le rive del lago e spesso è inserita in folti boschi di conifere , così non è nel lato nord del Worthersee, in cui la ferrovia e le numerose strutture per vacanza tagliano irrimediabilmente la vista ed impediscono di ammirare il panorama del lago Worthersee nella sua interezza (e bellezza). Addirittura dal lato nord del Lago si riesce a vedere con difficoltà perfino la Blumeninsel, l’isola “dei fiori” (più conosciuta come “Schlangeninsel” – isola dei serpenti), che si trova davanti a Pörtschach, collegata alla terra ferma con un ponte! Quindi, come fare per vedere il panorama del Lago Worthersee? Esiste un punto ottimale da cui vedere il lago?

panorama lago Worthersee 1

Certo che c’è! Si chiama Pyramidenkogel ed è una torre di osservazione  alta in totale 100 metri, realizzata in legno e acciaio, collocata su una collina alta 851 metri. Ed il bello è che con un velocissimo ascensore si arriva su una delle piattaforme superiori del Pyramidenkogel (la più ampia è a 64 metri da terra, la più elevata a 71 metri) da cui si può vedere un meraviglioso panorama del Lago Worthersee, ma non solo: dalla cima della torre di osservazione lo sguardo si perde ad ammirare i monti delle Karavanche (segnano il confine con la vicina Slovenia), ancor più lontani si intravedono gli Alti Tauri e quasi ‘a portata di mano’ si vedono gli altri laghetti della zona, il Trattnigteich poco più di una pozza d’acqua, il piccolo laghetto balneare del Keutschachersee e l’Hafnersee. Dall’alto il panorama del Lago Worthersee è spettacolare: noi lo abbiamo visto quasi al tramonto e l’acqua aveva assunto il colore delle acquemarine. Credo che più delle mie parole, vi aiutano a capire cosa intendo le foto che abbiamo scattato dall’alto della torre di osservazione.

panorama lago Worthersee 2

La Pyramidenkogel è particolarissima non solo per la posizione – ci sia arriva percorrendo una ripida strada di montagna con diversi tornanti – ma anche per la sua forma ellittica (pare che l’architetto si sia fatto ispirare niente meno che dalle curve di Sophia Loren!), apparentemente priva di un baricentro: per costruirla sono stati necessari 16 montanti di legno lamellare collegati da 80 barre in acciaio montate in diagonale. Al centro, lo spazio per le scale (441 scalini) e per il veloce ascensore che ‘scala’ la torre in pochi secondi. Per chi è in vena di esperienze a tutta adrenalina, per scendere dal Pyramidenkogel ci sono due vie di fuga davvero molto particolari: la prima si trova a 52 metri ed è uno scivolo in acciaio lungo 120 metri che come un bruco gigante si attorciglia sulla struttura e permette ai coraggiosi di scivolare alla velocità di 25 km. l’ora mentre la seconda è una vera e propria zip-line, ovvero un cavo in acciaio teso tra la torre di osservazione e la base a terra a cui ci si aggancia con un moschettone per scivolare. Io mi sono limitata a prendere l’ascensore sia all’andata che al ritorno e in entrambi i casi ho chiuso ben bene gli occhi perché ogni metro in più che salivo sentivo risvegliarsi la mia atavica paura delle altezze.

All’interno della struttura, al piano strada, oltre alla biglietteria vi è un negozio di souvenir ed un ristorante all’aperto, oltre al fotografo incaricato di immortalare gli eroici che hanno scelto di tornare a terra tramite scivolo. Tuttavia, attività adrenaliniche o meno, ciò che più colpisce i visitatori è il panorama del Lago Worthersee che si vede dall’alto della Pyramidenkogel. Non è bellissimo?

932D0527-9BCD-482F-AD17-40FDA6F39F63 (3)

Informazioni utili:

  • il Pyramidenkogel (sito: https://www.pyramidenkogel.info/it/) nasce dal progetto degli architetti di Klagenfurt, Markus Klaura e Dietmar Kade;
  • dove si trova: Linden 62 – 9074 Keutschach am See (visivamente si individua facilmente, è sulla collina sopra il promontorio di Maria Wörth);
  • come arrivare: lungo la strada del Worthersee arrivare fino al bivio di Reifnitz e seguire i cartelli turistici per la Pyramidenkogel. Sempre da Reifnitz parte un pullman delle linee del lago che fa da collegamento con il Pyramidenkogel;
  • quanto costa:  al 24 luglio 2018, 14 euro per gli adulti, previste riduzioniGratis con la tessera Kärnten Card www.kaerntencard.at;
  • orario: varia in base ai mesi ed è legato al tramonto. In estate la struttura è aperta dalle 9.00 alle 21.00
Claudia Boccini

Curiosa di novità e di tendenze sociali e culturali, il mio karma è il viaggio

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *