Hai mai provato l’insolita pizza di farina di ceci?

Non so ancora se questo post sarà l’inizio di una nuova rubrica dedicata al mangiar sano o, meglio, dedicata ai miei tentativi di mangiare in modo attento al benessere. In ogni caso, questo è un post un po’ diverso dal solito. Non vi parlo di viaggi e di itinerari ne’ di eventi d’arte, men che meno di hotel bellissimi o di ristoranti dove andare a colpo sicuro, come è mio solito. Ed anche la ricetta che pubblico – siamo nel settore food del blog, no? – non è una normale ricetta, perché l’apparenza inganna. A quanto pare devo iniziare a porre particolare attenzione all’alimentazione (sappiatelo: qui accanto a me c’è Francesco che sta stappando una geroboam di champagne, perché sono 16 anni, tanti quanti ci sopportiamo tra un sorriso ed una risata, che me lo ripete di continuo!) e devo stare attenta a non infarcire i miei pasti di  grassi saturi e zuccheri raffinati. Tradotto: ciao ciao formaggi e insaccati mangiati come se non ci fosse un domani, addio abbuffate di superlativa crema alla nocciola, vade retro buonissimi dolci burrosi, benvenute tenere e piccole foglioline verdi, legumi, semi oleosi e farine integrali. Un grande stravolgimento, di abitudini e sapori. Ma anche – e questo mi piace, perché mi permette di nutrire il mio spirito libero e creativo – la possibilità di percorrere strade nuove, scoprire gusti antichi, recuperare ricette e crearne di nuove sempre con un occhio al benessere. E’ con questo spirito che ho preparato la pizza di farina di ceci: d’altronde, l’uso della farina di ceci come alimento è diffusissimo in Italia, a Livorno la cecina è tradizione così come a Genova la fainà (spero di scrivere bene il nome) ed anche a Palermo le panelle, benché fritte, sempre a base di farina di ceci sono.

PIZZA DI CECI 2

Ed i ceci fanno bene, sono un alimento nutriente e proteico, per di più privo di glutine e quindi adatto anche agli intolleranti ed ai celiaci. Certo, non è una farina ‘magra’, 100 gr. di farina di ceci apportano ben 300 kcal. ma in compenso le proteine vegetali della farina di ceci sono facilmente assimilabili. Tanti i pregi della farina di ceci: ha un indice glicemico basso, apporta all’organismo vitamine, oligoelementi e minerali e pare che sia eccellente per tenere bassi i livelli di colesterolo e trigliceridi. Insomma, visto che avevo un sacchetto di farina di ceci, era domenica e la domenica da noi è quasi sempre pizza, ecco la pizza di farina di ceci!

Come è andata? Meglio del previsto: il sapore è buono, l’aspetto simile ad una focaccia e sazia senza appesantire. Per ovvi motivi non ci ho messo la mozzarella, ma ci sarebbe stata bene. Vi passo la ricetta con cui ho preparato la pizza di farina di ceci, se provate a farla anche voi fatemi sapere cosa ve ne sembra!

Gli ingredienti necessari per la pizza di farina di ceci (sufficienti per due pizze di 30 cm. di diametro):

  • 250 di farina di ceci (io ho usato la farina di ceci biologica delle Marche di Agribosco, che avevo acquistato a La Centrale del Gusto di Urbisaglia, in ogni caso si trova nei supermercati oppure nei negozio biologici)
  • 6 cucchiai da tavola di olio extra vergine di oliva, io ho usato la varietà monocultivar Itrana dell’Azienda Doro83 di Moricone, paese della Sabina romana, che ha un gusto molto saporito;
  • 1/2 cucchiaino da caffè di bicarbonato di sodio
  • pomodori datterini rossi (una decina )
  • cipollotto fresco di Tropea (o cipolla rossa, olive, capperi, alici sott’olio)
  • origano
  • sale e pepe
  • acqua frizzante fredda di frigorifero, quanto basta
  • carta forno per la teglia

PIZZA DI CECI 3

Come preparare la pizza di farina di ceci:

  • in una ciotola versate la farina ed il bicarbonato ed aggiungete, mescolando e poco alla volta, l’acqua frizzante fredda di frigorifero in modo da ottenere una pastella morbida ma non troppo fluida;
  • aggiungete 3 cucchiai di olio ed il sale in base al vostro gusto;
  • lavate e tagliate a metà i pomodori rossi, affettate il cipollotto;
  • ricoprite le teglie per pizza con carta forno e versateci la pastella, in uno strato non troppo alto – va bene circa 1 centimetro e mezzo di spessore – per non compromettere il sapore finale;
  • guarnite con i pomodori ed il cipollotto (ma ci stanno bene anche le olive, i capperi ed eventualmente un paio di filetti di alici sottolio), mi raccomando di ‘affondare’ nell’impasto le verdure, quindi condite con l’olio avanzato, se vi piace macinate del pepe o cospargete con un po’ di origano;
  • mettete in forno caldo a 180-200 gradi, alla fine della cottura la base deve essere croccante e le verdure di guarnizione ben cotte (circa 20 minuti con il mio forno, messo su funzione ‘pizza’);
  • un consiglio: non assaggiate la pizza di farina di ceci bollente ma aspettate qualche minuto perché altrimenti nei sapori prevale il sapore dei legumi, mentre se la pizza di farina di ceci si fredda un pochino il sapore complessivo si esalta.

Buon appetito e… che dite, proseguo nella sperimentazione di ricette sane?

  PIZZA DI CECI 4

Claudia Boccini

Potresti trovare interessanti anche questi posts!

2 Commenti

  1. Avatar
    Paola marzo 27, 2017

    Molto molto invitante.
    Voglio assolutamente provarla perchè adoro la pizza…ma devo stare attenta a lievito e glutine :/

    Reply
    • Avatar
      Claudia Boccini marzo 27, 2017

      Come ti capisco Paola! Provala, ma certo non ti aspettare il sapore di una ‘napoli’! A me è piaciuta, è qualcosa di diverso che ricorda (molto) la pizza. Ho visto che esistono formaggi filanti non formaggi, a base di riso, la prox volta provo anche con loro.
      Grazie mille per il commento!

      Reply

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *