Viaggi in auto con i bambini: addio noia!

I viaggi in auto con i bambini non sempre sono una passeggiata, soprattutto se il viaggio in questione è lungo e i bambini piccoli e facili ad annoiarsi. Va bene fare soste frequenti per sgranchire le gambe, partire molto presto la mattina (o molto tardi di sera) sperando che i pupi si facciano cullare a lungo dalle braccia di Morfeo oppure tenerli impegnati con giochini ma non sempre fila tutto così liscio. E visto che a breve inizierà la stagione delle vacanze e dei viaggi, ho pensato a qualche consiglio utile per rendere i viaggi in auto con i bambini più rilassati.

Perché come sempre è sufficiente un minimo di organizzazione e qualche comodità da portare a bordo ed anche il viaggio più lungo e stancante torna ad essere quello che deve essere: l’anticipo delle vacanze!

Bimbi a bordo1

  •  innanzitutto, ricordatevi che i bambini devono viaggiare seduti sugli appositi seggiolini di sicurezza (ma questo lo sapete bene, vero?) e che da quest’anno è parzialmente cambiata la normativa: non si possono più utilizzare i cosiddetti ‘rialzi’ (che prima si potevano far usare ai bambini di peso uguale o superiore a 22 kg.) ma è necessario che fino ai 125 cm. di altezza del bambino questo utilizzi seggiolini siano muniti di schienale rigido;
  • in estate la temperatura interna della vettura sale rapidamente quindi nei viaggi in auto con i bambini impostate senza indugi il climatizzatore ad un temperatura ‘fisiologica’ che consenta il benessere di chi si trova a bordo, ricordandovi che i più i bimbi sono piccoli  più tendono a disidratarsi facilmente e andare soggetti a colpi di calore;
  • nei viaggi in auto con i bambini organizzate il sedile posteriore come se fosse una vera e propria postazione di gioco: in questo potrà essere utile un tavolinetto leggero e richiudibile da porre sul seggiolino di sicurezza, come il PlayTray che vedete nella foto: ha persino le tasche laterali per conservare matite, penne e e giocattoli piccoli, è leggero e non costa un’enormità (circa 26€). Il bambino potrà utilizzarlo per disegnare, giocare, perfino fare uno spuntino veloce e quando si sarà stancato, in due minuti si richiude;
  • preparate una borsa o uno zainetto da tenere a portata di mano con tutto ciò che può essere utile in viaggio: biscotti, succhi di frutta o bevande, fazzolettini umidificati, tovaglioli di carta mille usi, colori, quaderni e qualche libro con attività da fare in auto, come ad esempio il Blocco di giochi di Simon Tudhope (€7,57, adatto a bambini tra i 5 e gli 8 anni), ben 204 pagine di giochi come indovinelli, criciverba, quiz, sudoku, disegni da colorare inseriti in un blocco di piccole dimensioni, oppure il Libro-valigetta con i giochi da viaggio di Geronimo Stilton (€ 8,33): il simpatico topino propone indovinelli, giochi di abilità e storie per trascorrere il tempo di viaggio. Non è un libro ma usa il sistema delle schede il passatempo Cento cose da fare in viaggio per i più piccini, di Catrona Clarke (€8,42): ben 50 schede di piccole dimensioni con 100 suggerimenti di gioco da fare in auto (o intreno, nave, aereo!). Il bello è che le schede sono cancellabili e riscrivibili con il pennarello che viene dato in dotazione per cui si può lasciare in auto e fare più e più volte lo stesso gioco.

Bimbi a bordo2

  • se viaggiate di notte o comunque in orari più freschi, può essere molto utile e pratico avere a disposizione un sacco a pelo leggero e poco costoso (quello in foto è il sacco a pelo modello Oasis 250 di  King Camp e costa  24,99) oppure una copertina di pile per avvolgere il bambino. Ugualmente è molto utile un cucino cervicale a misura di bambino: a me piace tantissimo Yondi, il cuscino cervicale per bambini di Trunki (è la stessa azienda che produce valigie divertenti e trainabili a ‘misura di bimbo’). Questo che vedete in foto è rosa ed è a forma di gatto, ma ce ne sono anche di altri colori e tutti hanno la caratteristica di essere imbottiti con micro-sfere e di avere due bottoni magnetici che permettono di chiudere il cuscino attorno al collo per garantire il miglior sostegno. Anche il costo è junior: € 14,99.
  • per i bambini più grandicelli, per viaggi con i bambini davvero lunghi o in casi di noia estrema, niente di meglio che guardare un bel cartone animato (ma attenzione che i bimbi non soffrano di cinetosi o che il percorso preveda strade con molte curve, in questo caso evitate!) sul tablet di mamma e papà. Ricordatevi di scaricarne qualcuno prima di partire, installate sul poggiatesta davanti al seggiolino del bimbo il supporto universale porta tablet e rilassatevi: davanti ad un cartone animato anche il bambino più annoiato si tranquillizza. Il supporto per tablet costa 21€ e una volta utilizzato si stacca e si ripone nella borsa;
  • bere un succo di frutta fresco, sapere di avere a portata di mano yogurt, frutta o acqua fresca rendono un lungo viaggio in auto meno impegnativo e più leggero da sopportare. Oggi molte autovetture hanno uno scomparto del cruscotto che viene rinfrescato tramite il climatizzatore, tuttavia la classica borsa frigo con le mattonelle da far ghiacciare in freezer o la sua evoluzione tecnologica, il mini-frigo che si collega alla vettura tramite uno spinotto da inserire nella presa usb, sono sempre valide. In più, per i super organizzati che vogliono avere tutto a portata di mano (e di bimbo) c’è la multi-tasca refrigerante da appendere al sedile (€10,99) che oltre ad uno scomparto adibito a borsa frigi ha tasche aggiuntive esterne ed un utilissimo scomparto porta kleenex: e chi viaggia in auto con i bambini sa bene quanto sono indispensabili!

viaggi con bimbi

I suggerimenti di acquisto in questo post sono in affiliazione con Amazon

Claudia Boccini

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *