Suggerimenti per mete di viaggio 2017

Il 2016 sta quasi per terminare ed è quindi tempo di condividere qualche consiglio e suggerimento sui Paesi che – a mio parere – è opportuno inserire tra le mete di viaggio 2017 ma, prima ancora, è bene stilare un bilancio sui viaggi compiuti e proporre alcune riflessioni sul turismo in generale.

Per quanto ci riguarda, il bilancio dei nostri viaggi è sostanzialmente positivo perché, durante questi 12 mesi, abbiamo toccato diverse destinazioni europee (con un veloce salto sulle sponde dell’Africa grazie ad un viaggio stampa) e molte sono state le mete di viaggio all’interno dei confini nazionali che ci hanno permesso di arricchire la conoscenza del nostro Paese (e se siete curiosi di leggere dove siamo stati nel 2016, in fondo al post trovate il dettaglio dei viaggi compiuti). Altrettanto numerose sono state le gite da Roma, ovvero quelle brevi escursioni giornaliere che ci piacciono tanto e che spesso ci vedono in sella allo scooter alla volta di località non troppo distanti da casa. Grandi viaggi intercontinentali nel 2016 non ne abbiamo fatti (ma nel 2015 siamo stati in Thailandia e Giappone, dove – evviva!- torneremo a breve).

mete viaggi 2017

mete di viaggio 2017

In generale, il turismo e le mete turistiche nel 2016 hanno ancora dovuto fare i conti con il fenomeno del terrorismo e non pochi cittadini, turisti e viaggiatori hanno modificato le proprie scelte e le proprie abitudini a seguito dei terribili attentati di Parigi (novembre 2015), di Bruxelles (marzo 2016), di Nizza (luglio 2016) e di Berlino (dicembre 2016): chi ama viaggiare o deve farlo per necessità lo fa ancora, ma con più attenzione e sempre con un po’ di apprensione; si cercano destinazioni apparentemente meno coinvolte e teoricamente “meno a rischio”, si selezionano compagnie aeree e mezzi di trasporto neutrali sebbene oramai nessun luogo può oggi considerarsi davvero sicuro. Quindi, si continua a viaggiare in compagnia di una bella manciata di sano fatalismo, nella consapevolezza che nessuno può più stare tranquillo, nemmeno a casa propria.

Di sicuro, alcune mete turistiche del Bacino Mediterraneo e del Nord Africa, molto amate fino a pochi anni fa, hanno perso parte della loro attrattività ed arrancano tra alti e più spesso bassi a causa di attentati, coprifuoco e guerre ai confini: penso all’Egitto, che per tanto tempo è stato una delle mete più amate dai vacanzieri italiani sia per il rapporto qualità/prezzo che per la grande offerta turistica e culturale ma anche alla Tunisia, alla Turchia, alla Giordania, mete sostanzialmente sicure sebbene non scevre da alcune situazioni complicate.

Nel frattempo, sono sempre di più sono i viaggiatori che, presa confidenza con i portali on-line di prenotazione aerea ed alberghiera, si affrancano dalla necessità di rivolgersi ad una agenzia di viaggio per organizzare piccoli viaggi, in Italia ed in Europa o comunque in Paesi con standard uguali o simili a quelli occidentali, mentre l’agenzia di viaggio resta comunque per la maggior parte dei turisti il canale privilegiato per destinazioni e viaggi più complessi, che richiedono l’ottima conoscenza del territorio ed una rete di corrispondenti sul luogo per poter individuare e garantire le soluzioni migliori. Anche qui, mi sento di spendere un consiglio che nasce da un’esperienza vissuta (nel post sul viaggio in Canada trovate la vicenda che mi ha visto coinvolta): a meno che voi non abbiate già un agente di viaggio di fiducia, prima di scegliere a chi affidare i vostri soldi e le vostre vacanze fateci una chiacchierata, sollecitate preventivi, riempitelo di domande, chiedete se conosce personalmente la vostra destinazione di viaggio, se c’è mai stato, se è in grado di suggerirvi itinerari alternativi a quelli preconfezionati dei cataloghi di viaggio. Nel caso non sia così, per il vostro bene e per la buona riuscita del vostro viaggio (e dei vostri denari), salutatelo e cercatene subito un’altro.

Per quanto riguarda le mete di viaggio 2017, l’augurio che vi faccio (e che faccio a me stessa) è di continuare a viaggiare con curiosità, consapevolmente e con la giusta attenzione, privilegiando se possibile mete interessanti, vivaci,  culturalmente stimolanti. In ogni caso, evitate di chiudervi tra le quattro mura e di casa e se proprio non vi è possibile partire per viaggi veri, in località distanti, approfittatene per scoprire (o riscoprire) l’Italia o – al limite – anche i dintorni della vostra città utilizzando bus, treni o la bicicletta!

Se siete tra coloro che amano curare da soli l’organizzazione dei viaggi, ricordatevi che anche nel 2017 per risparmiare sulle tariffe sarà bene prenotare treni, bus ed aerei con congruo anticipo evitando di partire – se vi è possibile – a ridosso dei canonici periodi di vacanze. Prima di prenotare gli hotel sui portarli di intermediazione alberghiera – a proposito, vi ricordate che potete prenotare su Booking anche tramite La Bussola e il Diario? –  vi conviene verificare sul sito ufficiale della struttura ed eventualmente fare anche una telefonate all’hotel perché le tariffe proposte potrebbero essere inferiori a quelle pubblicate (e potete anche provare a contrattare un piccolo sconto).

dove nel 2017

suggerimenti per mete di viaggio 2017

Suggerimenti per mete di viaggio 2017

Poiché le mete di viaggio 2017 che vi consiglio sono numerose, alcune sono all’estero, altre qui in Italia e – per chi abita come me a Roma –  alcune “a portata di mano” nei dintorni della Capitale, ho pensato di suddividerle per stagioni e tipologia di viaggio. In parte alcune di queste che vi suggerisco sono già anche le nostre prossime destinazioni, mentre altre sono sulla lista dei “vorrei” già da qualche tempo e non è detto che durante il 2017 non riusciamo a realizzarne almeno un paio. Ho così suddiviso i consigli:

  1. mete “dove da Roma“, quindi mete del Centro Italia facilmente raggiungibili da Roma, adatte a piccole gite di un giorno massimo due;
  2. mete “turismo culturale“, ovvero città e Capitali a cui dedicare almeno un week end lungo meglio se una settimana;
  3. mare“, perché viaggiare va bene ma di tanto in tanto anche una vera vacanza ci vuole e cosa c’è di meglio del mare?
  4. mete “grandi viaggi“, viaggi intercontinentali, in Paesi lontani, impegnativi sia dal punto di vista economico che di disponibilità di giorni.

Mete di viaggio 2017 in primavera:

in primavera non c’è nulla di più piacevole che girare per i dintorni alla scoperta dei piccoli borghi che si risvegliano dopo il lungo periodo di letargo invernale: per dove da Roma vi consiglio di puntare nella zona a cavallo tra la provincia di Roma e di Frosinone per visitare Subiaco ed i conventi benedettini di Santa Scolastica e del Sacro Speco, fare una sosta a Fiuggi per le sue rinomate terme e l’atmosfera un po’ retrò per poi proseguire verso gli Altopiani di Arcinazzo per un pieno di aria pura e riempirvi gli occhi con la vista delle montagne. Altra alternativa facile da raggiungere da Roma sono i borghi dell’Umbria: Assisi, Spello, Foligno, Bevagna, Montefalco, Trevi alcune delle mete interessanti, da visitare singolarmente o riunire in un itinerario settimanale (sono tutte a breve distanza tra loro). Per quanto riguarda il turismo culturale, vi consiglio almeno una settimana in Olanda (quest’anno in aprile il 25 aprile ed il 1° maggio sono strategici per fare un lungo ponte, ricordatevelo!) ma non solo per visitare Amsterdam: qui sul blog trovate tanti spunti utili  per scoprire i Paesi Bassi! Se siete tra coloro che vogliono andare al mare per fare il bagno anche in primavera, due destinazioni da valutare sono le mediterranee Cipro e Malta: entrambe piuttosto vicine, si raggiungono con meno di due ore di volo e generalmente garantiscono, grazie alla posizione, temperature piacevoli già a partire da metà aprile. In più, in entrambi i casi, ci sono parecchie opportuità per unire attività balneari ad escursioni e visite alle città ed ai siti storici. Per il grande viaggio di primavera in prima fila ci sono – potevo non suggerirlo? – il Giappone ed il suo Hanami (la fioritura dei ciliegi) e Cuba, da visitare prima che perda del tutto la sua autenticità trasformandosi in una delle tante isole caraibiche meta di crociere e turismo di massa.

 Mete di viaggio 2017 in estate:

L’estate è il tempo delle vacanze, del relax, delle lunghe giornate assolate ma per chi vive in città è anche dover sopravvivere in città bollenti, con tassi di umidità elevati e piuttosto vuote. Ecco quindi che per dove da Roma vi propongo di fare alcune escursioni tra la provincia di Roma e quella di Latina con possibilità di fermarvi nei litorali dei dintorni per attività balneari. Per chi ama l’arte e la storia, consiglio una visita all’Abbazia di Fossanova oppure un paio di giorni sul litorale pontino per visitare Sabaudia, San Felice Circeo, il Parco Nazionale del Circeo. Se volete invece ritrovare inaspettati aspetti agro pastorali, poca confusione e fare passeggiate nei boschi, non vi resta che dirigervi verso il Molise ed il suoi tesori archeologici poco noti, come il Teatro Sannitico di Pietrabbondante. Agli amanti del turismo culturale consiglio dei lunghi fine settimana nelle Repubbliche Baltiche (Lettonia, Estonia, Lituania), ben collegate con voli aerei anche low cost, che in estate godono di tante ore di luce. Tradizione, natura, cultura, buon mangiare sono le caratteristiche che le accomunano, in più il 2017 sarà anche l’anno che vedrà Riga capitale della Gastronomia: ecco allora un motivo in più per visitare la Lettonia! Un’altra meta emergente, ancora tutta da scoprire e che rivela tesori artistici e naturalistici insospettati è la Romania, con le sue chiese, i castelli, le città piene di storia e tradizione dalle particolarissime architetture. Molto interessante anche il patrimonio naturalistico dei Carpazi. Per le mete di viaggio estive al mare, mi limito a ricordarvi che il nostro paese ha 7458 km. di coste: dalla Liguria al Friuli Venezia Giulia passando per le Isole, l’Italia in estate è davvero il top. Altra meta relativamente vicina è la Croazia con le sue coste frastagliate, dall’ottimo rapporto qualità prezzo. Unico handicap: non sempre ci sono spiagge di sabbia. Il grande viaggio dell’estate 2017 punta verso il Canada, territorio immenso dove ritrovare ritmi e stili di vita a contatto con la natura oppure, di contro, frenetici e elettrizzanti nelle grandi città. Cosa scegli, territori francofoni o anglofoni? Hai già letto i nostri post sul Quebéc, a proposito?

 Mete di viaggio 2017 in autunno:

Autunno per me significa vendemmia, raccolta delle olive, castagne, sagre paesane: le mete dove da Roma puntano allora verso la Tuscia Viterbese, alla scoperta dei borghi di origine etrusca dove trovare buon vino ed ottimo olio: Blera, Barbarano, Tuscania, Tarquinia, sono cittadine e paeselli dove tra le tante storie che affondano nel mito c’è sempre un buon ristorante dove provare la cucina tradizionale! Sempre in autunno, meta da considerare per viaggi di tre-quattro giorni sono le Marche, regione che ha potenzialità infinite e che propone, sia nell’entroterra che sulla costa, numerose destinazioni interessanti. Assolutamente da visitare secondo me è la nobile Urbino ma anche Recanati, Loreto, la bellissima Fabriano vi aspettano per stupirvi! La meta autunnale da suggerire a chi ama fare turismo culturale in autunno è invece il Marocco: città imperiali, deserti, suk, medine e rihad, il tutto in una situazione turisticamente piuttosto tranquilla. Il mare in autunno –  a meno di non puntare su Thailandia e sud est asiatico –  in Europa è Grecia: fino a novembre inoltrato si possono fare attività balneari nelle isole dell’Egeo, con il vantaggio di minor confusione. Il grande viaggio d’autunno ci porta invece al di là dell’Atlantico, nel continente latino-americano e per l’esattezza in Argentina: è un viaggio che richiede almeno 20 giorni, meglio un mese intero. A favore il clima (quando da noi è autunno in Argentina è primavera), l’immensità degli spazi e l’esuberanza della natura, i forti legami sociali e culturali con l’Italia, la storia indigena.

Ed adesso un giochino veloce veloce: tra i diversi suggerimenti di viaggio inseriti nella tabella, ben tre corrispondono a mete che abbiamo già prenotato  e che visiteremo nei prossimi mesi. Quali sono? Chi indovina per primo e li mette in ordine di partenza – scrivete nei commenti del blog – riceverà un piccolissimo gadget a sorpresa acquistato nel primo Paese che visiteremo!

*****

2016

suggerimenti di mete di viaggio 2017 e ricordi 2016

Una selezione dei nostri viaggi del 2016 (con link ai post)

Lazio:

Italia:

Europa:

 Altro:

Claudia Boccini

2 Commenti

  1. Avatar
    Alessandro @ Girovagate dicembre 27, 2016

    Mi sa che io conosco già una meta quindi sono fuori concorso, ma dico:
    Giappone, Romania e Marocco!

    Reply
    • Avatar
      Claudia Boccini dicembre 27, 2016

      Due su tre (però una di quelle che hai citato… oh, quanto mi piacerebbe!)
      Dai, ancora un piccolo sforzo :) e per te è facile scoprirlo ;)

      Reply

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *