Mix di cereali al battuto di verdure e pinoli

Sto proseguendo – sì, vabbè, lo ammetto, qualche stop temporaneo c’è stato, soprattutto in viaggio – lungo la strada dell’alimentazione ‘sana’, che prevede abbondanti porzioni di frutta e verdura di stagione, cereali e semini buoni. La mia non è una alimentazione vegetariana o vegana, ma di sicuro ho ridotto tantissimo le proteine animali (e quindi ciao a burro e latte vaccino e solo di rado formaggi e uova) perché come vi dicevo in occasione di un altro post con ricetta ‘sana’ – a proposito, avete letto il post con la ricetta per fare la pizza di farina di ceci? No? Recuperate e provatela, che è davvero buona – sto cercando di rimettere ordine nella mia alimentazione piuttosto incasinata. E’ quindi capitata ‘a fagiulo‘ la Degustabox di luglio dove, insieme a tanti altri prodotti nuovi, ho trovato una confezione di Mix di Cereali Gallo, un pacchetto prova con un mix di cereali con riso integrale parboiled, riso rosso integrale e quinoa rossa, che cuoce in 14-16 minuti ed è la base per tante ricette veloci. Sono tutti cereali che fanno bene e in più sono buoni: naturalmente ricchi di fosforo e magnesio, il riso integrale è ricco di sali minerali e vitamine, il pregiato riso rosso apporta all’insieme il suo gustoso sapore di nocciola e la quinoa, che in realtà non è un cereale ma una pianta erbacea abitualmente coltivata dalle popolazioni andine, aggiunge il suo sapore delicato e leggero.

Le istruzioni sulla confezione suggerivano di lessare il mix di cereali, scolarlo e condirlo, io invece l’ho preparato direttamente nella padella, la stessa che ho usato per ripassare le verdure: così ho velocizzato il tempo di preparazione, ho insudiciato poche pentole e soprattutto non ho disperso gli elementi nutritivi  dei cereali nell’acqua della bollitura.

riso integrale con riso rosso e quinoa 1

Gli ingredienti per il mix di cereali al battuto di verdure e pinoli

  • 1 confezione da 250 gr. di Mix di cereali con riso integrale parboiled, riso rosso integrale e quinoa rossa Gallo(*);
  • 1 peperone rosso grande
  • 3 pomodori rossi da sugo
  • 1 melanzana
  • 50 gr. di pinoli
  • olio
  • poco peperoncino
  • origano
  • prezzemolo o menta, tritati
  • sale

Come preparare mix di cereali al battuto di verdure e pinoli

  1. in una padella grande (se avete il wok è perfetto) versate la confezione di mix di cereali;
  2. coprite i cereali con acqua fredda;
  3. portate a cottura a fuoco medio aggiungendo se serve altra acqua, poca alla volta;
  4. aggiungete il sale – poco – a metà cottura
  5. quando tutta l’acqua si è ritirata, aggiungete 2-3 cucchiai di olio extravergine, mescolate e chiudete il fuoco;
  6. tagliate a dadini molto piccoli le verdure. Mettete da parte un paio di cucchiai di peperone rosso tagliato a dadini;
  7. in una pentola piccola preparate il battuto di verdure, stufando le verdure in poco olio. Aggiungete sale, peperoncino, prezzemolo o origano alla fine, in base al vostro gusto;
  8. in una piccola padella, fate tostare i pinoli;
  9. versate il pestato di verdure nella padella con il mix di cereali già cotto, scaldando velocemente per amalgamare;
  10. aggiungete i pinoli tostati
  11. versate nei piatti aggiungendo alcuni cubetti di peperone crudo e il prezzemolo (o la menta, va usata solo a crudo).

riso integrale con riso rosso e quinoa 2

Come vi dicevo, il mix di cereali con riso integrale parboiled, riso rosso integrale e quinoa rossa l’ho provato perché inserito nella Degustabox; ho visto su Anazon che la confezione in vendita contiene 400 gr. di prodotto e costa € 3,53. Il mix di cereali mi ha convinto perché è ricco di sapore, versatile e leggero, per cui i sicuro lo comprerò di nuovo, anche da preparare in anticipo e servire freddo. Un’alternativo all’acquisto della confezione con il mix già pronto è di prepararlo lessando separatamente riso integrale (70% della quantità), riso rosso (15%) e quinoa rossa (15%) e, dopo aver mescolato i cereali, aggiungere il battuto di verdure.

Claudia Boccini

0 Commenti

Scrivi il primo commento!

Fammi sapere cosa ne pensi.

Leave reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *